Iscriviti alla newsletter se vuoi ricevere esclusive scoperte ed ispirazioni per lo shopping in formato bambino (ma anche viaggi, libri e molto altro ancora).
Zapisz Zapisz

FOTOSTORIA DI UN FERRAGOSTO A “MILANO CITY”

Abbiamo la grande, grandissima fortuna di poter scegliere quando poter andare in ferie e ad agosto non partiamo mai se non per concederci qualche giorno in montagna. Agosto ci ha sempre permesso di poter visitare le nostre città in tutta calma, senza traffico, problemi di parcheggio e quest’anno neanche troppo caldo. Milano in questi giorni è un vero spettacolo, certo potresti fare 1km senza trovare un bar aperto come è capitato a noi, ma lo reputo davvero quasi l’unico inconveniente possibile.ninakina_acquario_civico_mialno_agostoAbbiamo colto l’occasione per tornare all’Acquario Civico di Parco Sempione (ve ne abbiamo parlato anche l’anno scorso, per leggere il post clicca qui): poterci parcheggiare quasi di fronte è una di quelle gioie per cui avrei potuto improvvisare un tip tap in mezzo alla strada (ebbene sì odio le file e cercare il parcheggio per ore, ma so che potete capirmi) per festeggiare abbiamo deciso di mangiarci un gelato, ci era sembrata cosa semplice ma il chilometro di cui vi ho parlato prima ci ha fatto capire che non sempre tutto è scontato. Ginevra e Carolina sono sempre state delle grandi camminatrici il che ci permette, già da qualche mese, di girare sempre senza passeggino al seguito.ninakina_gelato_parco_sempione_milano_bambini Bando alle ciance, abbiamo camminato un bel po’ ma il gelato ci ha saputi ripagare alla grande, come sempre 3 gelati yogurt e fragola per le donne di casa e “sorpresa dello chef” per il nostro papà (questo per dire che beccare il gusto che sceglierà è praticamente impossibile).gelato_rivareno_milano_ninakinala faccia di Carolina in questa foto mi fa morire dal ridere

ninakina_gelato_milano_artigianalae_rivarenoOvviamente siamo entrati puliti ed usciti sporchi, ma la nostra lavatrice questo lo sa e ci aspetta a casa sempre ad oblò aperto e i pesci nemmeno si sono scandalizzati grazie allo yogurt bianco che con i vestiti faceva un bel pendant.acquario_civico_milano_ninakina

acquario_civico_milano_ninakinaPer due bambine piccole come le nostre entrare in questo Acquario è come per noi adulti entrare in quello di Genova: vi assicuro che riescono a vedere delle carpe grandi quanto degli squali. Carolina se li è baciati tutti come lo scorso anno e Ginevra continuava a correre avanti e indietro urlando “Carooooo guarda questo è ancora più bellissimo di quello lì”.ninakina_acquario_parco_sempione_milanoVoi lo sapete che ho un debole per saldi e occasioni perciò vi segnalo che ad un’ora dalla chiusura (cioè le 17,30… per ulteriori info clicca qui) l’ingresso per grandi e piccini è totalmente gratuito, cosa da non sottovalutare nei loro bagni Carolina ci ha fatto pure la pipì (e qui ci aspettiamo un grande applauso), tornando a essere “brava”.

Se mi seguite su Instagram (e se non lo fate potete rimediare cliccando qui) saprete già che abbiamo scoperto proprio in questa occasione l’innato talento di Ginevra con in mano una reflex e qui vi posto tutte le foto fatte da lei che si è appena aggiudicata una Polaroid d’ultima generazione per il prossimo Natale.ninakina_elisa_favaro_sempione_milano

Prima di rientrare a casa abbiamo fatto due passi con il calar del sole, ci siamo fermate come sempre ad ogni portone e abbiamo giocato a chi fa il salto più lungo e, tra Carolina che fa i gradini dritti sia a scendere che a salire finendo sempre per terra ed io che mi perdo sempre il cappello, Ginevra ci ha battute 9 volte su 10.ninakina_parco_sempione_ninakina_tartine_chocolat

elisa_favaro_ninakina

ninakina_tartine_chocolat_abbigliamento_bambini

ninakina_sempione_milano_parco_bambini_abbigliamento_tartine_chocolat

abbigliamento_bambini_tartine_chocolat_milano_ninakina

tartine_chocolat_ninakina_abbigliamento_bambini_sorelle_uguali_vestiti Brava Ginni questa era proprio la tua giornata (ma alla fine anche un po’ la nostra, visto la foto che ci ha gentilmente scattato una turista francese davanti all’ingresso, questa giuro che la stampo!)ninakina_elisa_favaro_parco_sempione_tartine_et_chocolat

ninakina_parco_sempione_milano

agosto_milano_ninakina_acquario_civico

Visto che sempre su Instagram soprattutto il vestito di Ginni ha riscosso gran successo vi segnalo che entrambi gli abiti delle bambine sono del marchio francese Tartine et Chocolat, adesso potrete trovare online la collezione autunnale con capi davvero stupendi, per visitare il loro shop online clicca qui

 

Mio abito: Midinette

Cappello di paglia: Max & Co

Borsa: Pezzo Vintage di pelletteria fiorentina

 

Vi lascio anche alcune foto fatte durante un’altra bellissima mattinata d’agosto passata alla Rotonda della Besana e, come ho fatto su Instagram, chiedo scusa ai poveri 2 milanesi rimasti in città che hanno pensato di poter leggere in santa pace un bel libro sotto al chiostro senza il minimo rumore, con noi abbiamo sempre due piccole Winx (non provate a contraddirle) e devo ammettere siano ben poco silenziose, eh le donne!rotonda_della_besana_ninakina_milano_velveteen

velveteen_milano_rotonda_della_besana_ninakina

rotonda_besana_ninakina_milano

ninakina_milano_rotonda_besana

rotonda_della_besana_ninakina_velveteen

elisa_favaro_ninakina_rotonda_besana_milano_velveteen_abbigliamento_bambini

ninakina_besana_milano_elisa_favaro_velveteen                                                                                                                        Pics by Ginni

 

Abiti Ginevra e Carolina: Velveteen

 

 

3 Responses
  • Avatar
    Antonella
    22 . 08 . 2016

    Foto stupende, vestiti sempre meravigliosi e voi siete davvero una famiglia bellissima xxAnto

  • Avatar
    TheSwingingMom
    22 . 08 . 2016

    Meravigliosl tutto! Anche noi adoriamo la rotonda della Besana e…quello che contiene bella dritta sull’acquario! Che modello di smartphone hai in foto? Ma soprattutto quando ci incontriamo offline? ❤

  • Avatar
    leila
    25 . 08 . 2016

    Siete bellissimi…Gini e Carolina stupende….una bella famiglia

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *