Iscriviti alla newsletter se vuoi ricevere esclusive scoperte ed ispirazioni per lo shopping in formato bambino (ma anche viaggi, libri e molto altro ancora).
Zapisz Zapisz

Valsesia: il posto del cuore

Sono nata e cresciuta tra le campagne umbre prima e quelle toscane poi ma ho sempre avuto una sorta di repulsione per la campagna e per le lande desolate, da ragazzina sognavo città metropolitane. Mi sono sempre sentita stretta in quella vita campestre, io volevo girare, conoscere, sentire rumori e invece dalla finestra di casa mia l’unico rumore che si poteva sentire era il cinguettio di qualche passerotto.

Giovanissima ho raggiunto Toronto e mi sentivo come in un grande luna park, tutte quelle luci, quelle macchine, locali aperti ad ogni ora, lì la noia sembrava non sapessero nemmeno dove stava di casa.

Poi sono rientrata in Italia e ho vissuto prevalentemente tra Roma e Milano e in questa ultima città ci ho lasciato il cuore. Era il vestito giusto, quello che trovi per caso in un angolo del negozio, in saldo, ma sembra cucito su misura per te. Non avevo mai sognato nella mia vita di vivere in una città diversa da questa.

Valsesia_Ninakina

Poi sono nate le mie figlie, e ho riscoperto l’amore grande e incondizionato che mi lega alla terra, e non parlo di “paese di provenienza” ma del senso più letterale del termine. Ho riscoperto la gioia di camminare a piedi nudi sull’erba, il piacere di sdraiarmi su un prato e sentire solo il fruscio delle foglie, ho imparato ad amare quello che una volta avevo e che mi sembrava tanto noioso e totalmente privo di interesse.

Adesso ogni occasione è buona per portare le mie figlie a giocare tra i boschi, a correre in montagna dietro ad una capretta o a cogliere fiori in mezzo ad un prato. Senza giochi, locali nè tanto meno rumori.

Pochi giorni fa ho festeggiato il mio compleanno e avevamo in progetto una gita tutta francese, in città. Invece eccoci qui: in montagna, tra mucche, ruscelli e polenta concia.

Compleanno_Ninakina_montagna

Ho scoperto la Valsesia cercando posti di montagna vicini a Milano per far felici le mie figlie nelle giornate estive troppo afose in città e, mai avrei creduto, che questa valle potesse riuscire a farmi desiderare, più di ogni altra cosa, ciò che per anni e anni ho cercato di evitare: la pace e il silenzio.

Ninakina_Valsesia

Ringrazio le mie figlie per avermi fatto riscoprire l’amore per le cose semplici, la gioia di non avere niente pur sentendo di possedere tutto e poi chiedo a voi: ma come si fa a non amare un posto così? Posso assicurarvi che è da perdere il fiato soprattutto in questa stagione: da sempre una delle mie preferite.

 

Abito Carolina: Mommut

Abito Ginevra: Mommut

Cappotto Ginevra: GAP

 

 

5 Responses
  • Giorgina
    27 . 10 . 2015

    Il vestito della piccola è abbastanza pesante per la stagione fredda? Perché mi piace molto il colletto fatto in quel modo e sono sicura che a Desi starebbe perfetto ma ho paura che possa avere freddo. Mi rispondi quando puoi, grazie

    • elisa
      elisa
      27 . 10 . 2015

      Ciao, il vestito di Carolina ha il tessuto di una camicia, non è pesante ma con canottiera calze lunghe di lana e golf di lana anche in questo caso direi che è perfetto (io lo userò) per la mezza stagione è fantastico anche con il gambaletto 😉
      Dai un occhiata al sito http://www.mommut.com ci sono tanti vestiti carini come questi a prezzi molto scontanti.
      A presto

  • Diletta
    27 . 10 . 2015

    Eli se vuoi pace e silenzio, quando tornerete a trovarci, di va a Muskoka.
    Baci

    • elisa
      elisa
      27 . 10 . 2015

      Che sogno Dile, magari!!!

  • theSwingingMom
    27 . 10 . 2015

    ho avuto un percorso abbastanza simile: ho vissuto fino a 5 anni in una casetta sperduta in Canada (ne ho parlato qui http://theswingingmom.com/la-casetta-in-canada/ ) poi sono tornata in fretta e furia a Roma e adesso sono in una situazione “intermedia”. Ma ho riscoperto davvero la natura dopo che sono diventata mamma…credo sia il desiderio di semplicità e radici che vogliamo trasmettere ai nostri figli. E poi beh, stare nel verde mi trasforma immediatamente l’umore!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *